Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

I benefici della Withania Somnifera: la pianta che agisce contro lo stress

Riproduci video

La pianta

La Withania somnifera, anche conosciuta con il nome di ashwagandha, ginseng indiano o ciliegia d’inverno, appartenente alla famiglia delle Solanaceae e rappresenta una pianta importante nell’ambito della medicina ayurvedica e tradizionale indigena da oltre 3000 anni. Storicamente, la pianta è stata utilizzata come afrodisiaco, tonico per il fegato, antinfiammatorio, astringente, e, più di recente, anche nel trattamento della bronchite, dell’asma, dell’insonnia e della demenza senile.

Droga e princìpi chimici attivi

Sono state distinte ben 23 specie diverse di piante appartenenti al genere Withania, di cui però solo la Withania somnifera sembra possedere proprietà medicamentose. I princìpi attivi sono concentrati soprattutto nelle radici della pianta, ma anche nelle foglie e nel fusto. Al momento, sono stati riconosciuti e separati 12 alcaloidi, 35 witanolidi e diversi sitoindosidi che sembrano essere i responsabili delle sue preziose proprietà.

Indicazioni e proprietà

  • Attività adattogena: è considerata una pianta adattogena, come il Panax ginseng cui è paragonata, ma quest’ultimo può causare, in soggetti sensibili, uno stimolo energetico eccessivo con stati di agitazione e tachicardia, mentre la Withania non crea questo tipo di problema. Gli adattogeni rappresentano una classe di composti che, secondo la tradizione ayurvedica, sono in grado di indurre nell’organismo ammalato condizioni di accresciuta resistenza alle malattie stesse e consentono di adattarsi meglio alle situazioni stressanti di diversa natura per la sua azione inibente verso il cortisolo;(Il cortisolo: che cos’è? A cosa serve?)
  • riduce i livelli di tensione e stress: con un effetto benefico sull’ansia e il nervosismo; (Le conseguenze dello stress sulla salute)
  • contrasta la debilitazione fisica e la stanchezza;
  • favorisce il sonno: ne migliora la qualità, evitando i frequenti risvegli e il sonno frammentato;
  • attività nootropa naturale: sembra che possa promuovere i meccanismi di recupero della memoria e favorisca le capacità mentali, rivelandosi utile per contrastare i disturbi del comportamento, i deficit cognitivi legati all’età e alle malattie croniche degenerative.

Modalità di assunzione

Le modalità di assunzione più comuni sono l’infusione, cioè la preparazione di una tisana dalle parti essicate della pianta, le capsule e le polveri, queste ultime facilmente solubili in acqua. Il dosaggio dipende dalla condizione che si vuole trattare. Non esiste un dosaggio standard.

Diversi studi hanno utilizzato dosaggi diversi. Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione tra 250 e 600 mg al giorno può essere efficace nel ridurre lo stress.

Effetti collaterali

La Whitania somnifera è generalmente sicura, e non ha effetti collaterali quando si assume nelle dosi consigliate. Assumere grandi quantità di polvere può tuttavia provocare dolore addominale e diarrea.

Controidicazioni

  • Non deve essere assunto durante la gravidanza o allattamento;
  • per la sua azione di lieve sedativo sul cervello si deve evitare di assumere alcool, sedativi e altri ansiolitici durante l’assunzione;
  • può aumentare i livelli degli ormoni tiroidei, perciò non deve essere assunto da persone affette da ipertiroidismo.

Leggi anche:

Il cortisolo: che cos’è? A cosa serve?

Le conseguenze dello stress sulla salute

La Rhodiola Rosea: l’adattogeno che combatte stress e stanchezza fisica

Leggi anche

La chemioterapia antitumorale: farmaci, benefici ed effetti collaterali
L’introduzione della chemioterapia nella terapia dei tumori ha modificato completamente la prognosi delle neoplasie maligne in fase avanzata. Fino a molti anni fa, infatti, tutte le neoplasie non localizzate e che non potevano essere irradiate o rimosse mediante chirurgia avevano una prognosi fatale entro breve periodo dalla diagnosi. L’arrivo della chemioterapia ha reso alcune neoplasie […]
Leggi tutto e guarda il video
I prodotti biologici per preservare l’ambiente e il nostro benessere
Il regolamento CE n. 834/2007 stabilisce le norme sulla produzione biologica valide per tutta l’Unione Europea, definisce l’agricoltura biologica come:“Un sistema globale di gestione dell’azienda agricola e di produzione agroalimentare basato sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, un alto livello di biodiversità, la salvaguardia delle risorse naturali, l’applicazione di criteri rigorosi in materia di benessere degli […]
Leggi tutto e guarda il video
L’anemia nel paziente oncologico, come riconoscerla e come trattarla
1 Cos’è l’anemia2 Quali sono le cause dell’anemia?3 L’anemia nelle patologie tumorali4 Quali sono i sintomi dell’anemia?5 Come curare l’anemia Cos’è l’anemia L’anemia è una condizione caratterizzata dalla riduzione patologica dei livelli di emoglobina (Hb) al di sotto dei livelli di normalità (Hb < 13 g/L nel maschio e 12 g/L nella femmina) , che determina […]
Leggi tutto e guarda il video

Rimani aggiornato


    Ho letto e accetto la Privacy Policy.